Come trasformare Microsoft Teams nel proprio centralino telefonico con Cloudya

Oltre 75 milioni di utenti attivi al giorno distribuiti in 181 Paesi, possibilità di scegliere tra 53 lingue diverse e di organizzare videoconferenze con un massimo di 250 partecipanti: Microsoft Teams è tra le piattaforme di collaborazione da remoto più utilizzate al mondo.

Esplosa, come altre tecnologie digitali, nel corso del 2020, per effetto dell’aumento dello smart working , Microsoft Teams ha introdotto quest’anno diverse novità per facilitare il lavoro, l’apprendimento e la comunicazione da remoto: da nuove misure di sicurezza alle lavagne virtuali, agli sfondi per creare un senso di coesione/ condivisione anche a distanza, ai nuovi strumenti di workflow e task management.

Ma non basta. Perché NFON, con Cloudya, il suo centralino in cloud, ha reso possibile aggiungere molte altre funzionalità alla piattaforma Microsoft: la soluzione Premium Nvoice per Microsoft Teams, infatti, permette di integrare tutte le funzioni di telefonia Cloud PBX all’ambiente di Microsoft Teams. 

Code di attesa, IVR, ma anche la possibilità di ricevere sulla propria casella di posta fax, messaggi di segreteria vocale e molto altro: integrando Cloudya alla piattaforma di Microsoft Teams, ogni utente potrà avere sempre a portata di mano i propri strumenti di comunicazione e di collaborazione da remoto, con tutti i vantaggi che il sistema telefonico di NFON offre.

Grazie al servizio multitelefono, integrato a Cloudya, è possibile collegare numero aziendale ed email di lavoro fino a un massimo di 9 dispositivi per utente. Cloudya permette, inoltre, l’utilizzo di più connessioni contemporaneamente, con la possibilità di seguire una riunione in Teams dal proprio desktop e accettare una chiamata sul proprio smartphone.

Vantaggi di utilizzo e vantaggi anche dal lato economico. Con NFON, infatti, le aziende non devono caricarsi dei costi legati al mantenimento e all’aggiornamento del centralino tradizionale: il servizio è infatti basato su un contratto mensile e l’azienda paga in base alle utenze attive, che possono essere aggiunte o rimosse mensilmente a seconda delle esigenze.

Agli aggiornamenti del centralino, inoltre, pensa NFON, liberando così da questa incombenza il team IT aziendale. E per qualsiasi problema tecnico o difficoltà nell’utilizzo, i clienti hanno a disposizione il servizio di assistenza NFON, attivo 365 giorni l’anno, 24 ore al giorno. 

Cloudya quindi è un’unica soluzione, che permette di rispondere alle esigenze di tutte le aziende: dalle PMI alle realtà di grandi dimensioni, grazie alla possibilità di collegare più sedi  e alla disponibilità di 250 mila numeri telefonici, anche internazionali. 

Il tutto con un’attenzione particolare alla sicurezza: NFON utilizza la crittografia dei dati per archiviare le conversazioni registrate e tenere al sicuro i dati delle aziende e dei clienti, mentre i tre data center geo-ridondanti con tecnologia Made in Germany assicurano la continuità del servizio. 

Da evidenziare anche che non esiste alcun vincolo per quanto riguarda l’operatore Internet, lasciando libere le aziende di scegliere il provider più adeguato alle proprie esigenze e alla disponibilità di rete in zona. L’app per smartphone di Cloudya, inoltre, garantisce la possibilità di effettuare sempre il backup del proprio sistema interno e permette l’utilizzo del centralino anche quando la connessione Wi-Fi non funziona al meglio (tramite il network mobile).

L’installazione del sistema telefonico e della soluzione Nvoice per Microsoft Teams è molto semplice: è sufficiente avere una licenza Microsoft (Business, Education o Enterprise). L’integrazione con l’ambiente di Microsoft Teams richiede pochissimi giorni (circa 5). 

Ora che si stanno delineando i contorni di quella che sarà la nostra “nuova normalità”  ed è sempre più chiaro che per molte aziende il lavoro ibrido diverrà il modello di riferimento dei prossimi anni, è importante scegliere gli strumenti giusti, per consentire fluidità del lavoro anche da remoto. 

In questa valutazione, non può mancare la scelta di uno strumento che permetta di gestire in totale flessibilità la comunicazione professionale e che aiuti l’azienda a muoversi in questa fase di cambiamenti. Per questo, sempre più aziende in Europa hanno scelto NFON, l’unico provider paneuropeo di cloud PBX. 

Condividilo su:

Iscriviti alla nostra newsletter!